Skip to content

PRIMA PROVA INTERREGIONALE DI SPADA

VITTORIA PER CECILIA TRAPASSO E TERZO POSTO PER DAVIDE LOMBARDO

Si è conclusa la I° prova Interregionale di Spada del Gran Premio Giovanissimi che si è svolta Sabato 2 Novembre presso il Palaghiaccio di Ariccia. L’Accademia Scherma Lia si è presentata al gran completo con 14 atleti in gara seguiti dai tecnici Luigi Mazzone, Glenda Andreani, Lorenzo Mosiello e le tutor di sala Chiara Carnovale e Sara Cecalupo. Grande soddisfazione per la prima vittoria in una gara ufficiale di un atleta dell’Accademia Lia. E’ stata infatti Cecilia Trapasso a centrare il primo posto nella categoria giovanissime spada dopo una gara intensa e piena di emozioni. Cecilia ha iniziato il girone con 4 vittorie e 1 sconfitta e durante il primo assalto di eliminazione diretta ha fatto vivere a tecnici e compagni di sala momenti di grande suspense recuperando dal 9-6 di svantaggio e vincendo con grande determinazione 10-9 all’ultima stoccata. Dopo lo scampato pericolo Cecilia ha inanellato una serie di vittorie con avversarie quotate fino ad arrivare alla finalissima per il primo posto vinta per 10-7 contro Alessia Ruscitto della Scherma Cassino. A coronamento di una giornata perfetta anche l’esordio con podio di Davide Lombardo nella categoria maschietti spada. Anche per Davide arriva una grande gioia dopo un susseguirsi di vittorie che l’hanno portato a giocarsi la semifinale persa contro Lorenzo Ippoliti del Club Scherma Roma che successivamente si aggiudicherà il primo posto. Grande maturità negli assalti del piccolo Davide impreziositi da azioni tecniche pregevoli che dimostrano i progressi eseguiti in questi anni di allenamenti in accademia. Una giornata ideale in cui la vittoria di Cecilia e il podio di Davide sono stati arricchiti dai due esordi di Emanuele Guerrasio e da Stefano Aliberti rispettivamente nelle categorie allievi e maschietti spada. Buona determinazione e un pizzico di rammarico per Beatrice Taverna che conclude al 47° posto finale su 99 partecipanti nella categoria ragazze spada sconfitta per 15-13 da Villani Nicol del Club Scherma Roma dopo essere stata in vantaggio per gran parte dell’incontro e per Andrea Boatto nella categoria allievi spada. Soddisfazione infine per gli altri piccoli atleti dell’accademia: Federico D’alessandro, Gabriele Longobardi, Giulio Arcero, Andrea Tripi, Claudia D’avino, Marco Tosini, Riccardo Centrone, Sophie Pascali. Grande gioia, mista a un pizzico di commozione per la prima vittoria di Cecilia da parte della maestra-mamma Glenda e per il maestro Gigi Mazzone che fin dai primissimi passi ha seguito la piccola atleta nel percorso schermistico. “Siamo tutti molto soddisfatti, non è facile in soli tre anni di attività arrivare in una stessa giornata a centrare una vittoria e un podio con un due diversi atleti in una gara di questa importanza”, questo il commento del tecnico Lorenzo Mosiello. Ora testa e allenamenti rivolti alla prossima gara nazionale del gran premio giovanissimi che si svolgerà il 7 e l’8 Dicembre a Vercelli.

Le nostre gare

VITTORIA PER CECILIA TRAPASSO E DAVIDE LOMBARDO

Un sabato ricco di soddisfazioni per gli schermidori dell'Accademia Scherma Lia, che oggi hanno gareggiato per la 1° prova GPG- Campionato Regionale Lazio. La gara si è svolta a Roma presso il Centro Tecnico Federale – FIB (Palabocce). 

Domenica da sogno per Accademia Scherma Lia

Un giornata da ricordare e da incorniciare nelle pagine di storia dell’Accademia Scherma Lia.

Trofeo Kinder Sport – Gran Premio Giovanissimi

Gran Premio Giovanissimi “Renzo Nostini” – Trofeo Kinder Sport. Tredicesimo posto su 120 partecipanti per Cecilia Trapasso nella gara di spada femminile, categorie Bambine. Precedente Successivo Si è conclusa a

Seguici su instagram

Progetti

Gioco Scherma

La Scuola Arcobaleno aderisce al progetto sperimentale propostoci dall’Associazione Scherma-Lia, che aveva già svolto presso di noi una lezione aperta a tutti gli alunni per un approccio propedeutico alla conoscenza di questo sport.

Progetto Rio 2016

Progetto Rio 2016 «Questa esperienza è pioneristica nel suo genere e in termini di inclusione sociale della disabilità ha dei risvolti importanti. Potrebbe contribuire ad un radicale cambiamento nell’integrazione di

Camp Play Fening

Camp Play Fencing «La scherma è divertente, e da anni sono convinto che i ragazzi debbano comunque essere impegnati in attività sociali che a loro piacciano» ISCRIVITI SITO UFFICIALE CAMP

L’autismo sale in pedana

L’autismo sale in pedana «Credo che la scherma abbia tanto da dare ai ragazzi autistici: incrementa la comprensione dei gesti dell’avversario, che sta a mezzo metro di distanza; sviluppa il