Skip to content

corsi di scherma

Il valore dello sport come luogo e momento di socializzazione, integrazione e crescita delle competenze.

LA SCHERMA

Nell’immaginario collettivo la scherma è considerata uno sport nobile assimilabile al mondo cavalleresco, proprio per questo è un mondo in cui la lealtà nei rapporti interpersonali e il rispetto delle regole sono valori cruciali. La disciplina sportiva, infatti, è in grado di accrescere l’autostima, favorire la metacognizione grazie, ad un costruttivo confronto in “pedana” con regole uguali per tutti. La pedana rappresenta un terreno di confronto capace di mettere tutti sullo stesso piano.

preparatore

Preparatori Atletici

Maestri-Corsi

Maestri e Istruttori FIS

Tutor-di-sala

Tutor di Sala

Corso di scherma propedeuticO

Giorni e orari

Il corso si svolge tutti i Lunedi e i Venerdi dalle 17:00 alle 17:50

Visita medica

Obbligatoria la certificazione rilasciata dal Medico di famiglia e del Medico Sportivo per gli agonisti

Prova gratuita

Partecipa a due giornate di prova gratuita

Corsi di scherma agonistici e preagonistici

esordienti/prime lame - giovanissimi - giovani -assoluti

Giorni e orari

Il corso si svolge tutti i Lunedi e i Venerdi.
Dalle 17:50 alle 19:20 per esordienti/prime lame/giovanissimi.
Dalle 19:20 alle 20:50 per  giovani e assoluti.
Tutti i Mercoledi  dalle 18:30 alle 20:00 si svolgeranno gli incontri tra atleti.

FAQ

Questa disciplina ha importanti effetti positivi nella crescita dei bambini perché aiuta a potenziare alcune abilità e capacità. In particolare:

  • Favorisce lo sviluppo metacognitivo;
  • Favorisce lo sviluppo delle capacità di pianificazione e problem solving;
  • Favorisce a consolidare l’autostima;
  • Migliora i disturbi di attenzione;
  • Migliora la capacità di gestire le emozioni;
  • Migliora le capacità motorie;
  • Migliora la socializzazione;
  • Stimola il rispetto delle regole e della disciplina.

Si può iniziare a partire dai 5-6 anni. Questa fascia di età è un ottimo momento per apprendere le basi della scherma. Certi gesti come la parata e la risposta, appresi fin da piccoli diventano degli automatismi. Tuttavia si può praticare questa disciplina anche da adolescenti, da giovani e da adulti.

Inizialmente, non occorre un’attrezzatura specifica. I bambini fino ai 10 anni utilizzano il fioretto e la maschera di plastica, che possono essere personali o forniti dall’Accademia. Successivamente, bisognerà acquistare l’attrezzatura personale: arma (fioretto o spada); divisa e corazzetta; maschera; passante; guanto;

Il Fioretto
Solitamente i più piccoli iniziano a tirare con il fioretto, perché è considerata l’arma migliore per imparare i gesti di base. Il fioretto può colpire solo di punta. La stoccata è ritenuta valida solo se lo schermidore colpisce il tronco (coperto da un giubbetto conduttivo); testa, braccia e gambe non sono ritenuti bersagli validi. Dal 1° gennaio del 2009 è stato introdotto come bersaglio valido parte della gorgiera della maschera.

La Spada
La spada è forse l’arma più praticata, oltre ad essere quella più rappresentativa del duello a terreno. È un’arma molto complessa ad alti livelli e in effetti il suo bersaglio comprende tutto il corpo. Si può colpire solo di punta. La stoccata va assegnata a chi colpisce per primo. In caso di colpo doppio, possibile solo entro 40-50 millisecondi, si assegna un punto ad entrambi.

La Sciabola
Nella sciabola il bersaglio comprende il busto, braccia e testa. Si può colpire di punta, di taglio e di controtaglio. Lo sciabolatore deve possedere un’ottima resistenza fisica e grande agilità nelle gambe. A differenza delle altre due discipline, la sciabola è l’arma più dinamica e veloce. Questa disciplina è preferita dai ragazzi forse perché più muscolare rispetto alle altre due armi.

Nella scherma le categorie sono suddivise in base all’età dell’atleta:
Bambine e Maschietti: nati dal 1° gennaio 2008 al 31 dicembre 2008.
Giovanissime e Giovanissimi: nati dal 1° gennaio 2007 al 31 dicembre 2007.
Ragazze e Ragazzi: nati dal 1° gennaio 2006 al 31 dicembre 2006.
Allieve e Allievi: nati dal 1° gennaio 2005 al 31 dicembre 2005.
Cadette e Cadetti: nati dal 1° gennaio 2002 al 31 dicembre 2004.
Giovani: nati dal 1° gennaio 1999 al 31 dicembre 2001 .
Assoluti nati prima del 1° gennaio 2004.
Master:
categoria 0 (over 30): nati dal 1° gennaio 1980 al 31 dicembre 1989.
categoria 1 (over40): nati dal 1° gennaio 1970 al 31 dicembre 1979.
categoria 2 (over50): nati dal 1° gennaio 1960 al 31 dicembre 1969.
categoria 3 (over60): nati prima del 1° gennaio 1960.

Assolutamente No! Tutte le attrezzature della scherma sono rigorosamente testate secondo rigide normative mondiali e devono riportare appositi marchi che ne attestano l’avvenuta omologazione. Inoltre i bambini che iniziano questa disciplina, usano armi in plastica e relative maschere di protezione.
Si! Sarà compito del medico –neuropsichiatra infantile – valutare l’inserimento del bambino/ragazzo e a suggerire, agli istruttori e psicologi di sala, le migliori strategie di gestione.

Si, naturalmente i bambini con difficoltà comportamentali accentuate verranno inseriti gradualmente.

Solitamente si consiglia di allenarsi due/tre volte la settimana; tuttavia non esiste una regola fissa, molto dipende dall’interesse e dagli obiettivi dell’atleta.

No, partecipano solo gli atleti che desiderano affrontare le competizioni regionali o nazionali.

CHIEDI INFORMAZIONI PER LA PROVA GRATUITA